lunedì 17 settembre 2012

Cialda al cacao dei cannoli siciliani




La cialda dei cannoli è stata il mio tallone d'Achille per tanti anni.
A me i cannoli non venivano mai bene, o si aprivano o non facevano tante bolle o erano molli, insomma ogni volta ce n'era una che non andava!
Sono sempre stata convinta  che tutto dipendesse dalla ricetta e quindi ogni volta la cambiavo, penso di averne sperimentate almeno 50, solo per quella al cacao, se poi addizioniamo quella bianca non oso immaginare a che numero arrivi! 
La mia testa duretta non mi ha fatto mollare e sono arrivata ad un buon risultato, comunque dopo anni di esperimenti la mia conclusione è la seguente: tutto dipende dalla frittura, bisogna tenerla costante a 170° e se non avete il termometro come me basta seguire qualche trucchetto!




Ingredienti per circa 40 scorze:

  • 250 g di farina 00 Molino Chiavazza
  • 1 uovo piccolo
  • 75 g di marsala secco
  • 25 g di strutto
  • 25 g di zucchero
  • 5 g di cacao amaro
  • 1 g di sale



Sul piano di lavoro setacciare la farina e porre al centro lo strutto amalgamandolo bene



unire il cacao setacciato, lo zucchero, l'uovo il sale ed il marsala


amalgamare bene


sarà un impasto molto elastico, è impossibile stenderlo subito senza che si ritiri. Coprirlo di pellicola e lasciarlo riposare in frigo 1 ora, meglio 1 giorno.


è notevolmente più morbido dopo il riposo


dare una leggera spolverata al piano di lavoro e stendere la pasta quanto più sottile possibile



tagliare dei cerchi


io mi trovo bene stendendoli ovali, ma anche rotondi vengono bene



bagnarne leggermente un angolo con acqua o albume


e arrotolarli al cannello


io per l'olio faccio così: lo riscaldo a fiamma alta e poi lo spengo, quando i cannelli sono pronti lo accendo al minimo e li tuffo 2 per volta aiutandomi con un ragno


mantengo la fiamma al minimo per tutta la preparazione 



questi al cacao sono un pò più difficili da friggere, non si capisce quando sono cotti, ma questo è il colore che devono avere, più scuri sono bruciati.


si mettono in un piatto con carta assorbente e si lasciano sgocciolare.
A domani per la ricetta della crema di ricotta.

VOTO 10

7 commenti:

  1. sono fantastici..prende...prenderò appunti sei stata veramente brava

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie la condivisione è lo spirito di questo blog!

      Elimina
  2. Dana,sono d'accordo con te,dipende dalla frittura,io ormai li frigo nella friggitrice a 160° fissi e vengono una meraviglia...i tuoi hanno un aspetto divino e con quella crema mi hai rallegrato la giornata :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già, io la conferma l'ho avuta col corso di pasticceria che ho fatto, ma c'ero arrivata da tutti gli errori!

      Elimina
  3. Grazie, anche per me non sono facili da fare. Grazie per i tuoi suggerimenti.Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono sicura riuscirai anche tu, non demordere e prova così!

      Elimina
  4. Che buon inizio settimana..io non sono una fanatica dei dolci, ma i cannoli non hanno pari e poi fatti in casa...prendo appunti...baci baci Alessia

    RispondiElimina